Mese: aprile 2014

Gli ultras ucraini e una rivoluzione poco ortodossa

Mondocalcio Magazine

di David Mc Ardle* e Manuel Veth**
Il fervore rivoluzionario che sta attraversando l’Ucraina sotto forma di proteste anti-governative nelle ultime settimane ha ottenuto un forte slancio tra i supporter del calcio. I fatti dell’Egitto e della Turchia hanno ricordato come  i tifosi del calcio possano offrire un’utile base per l’organizzazione delle proteste politiche di massa. Quello che c’è di particolare nel caso ucraino, comunque, è il ruolo “difensivo” che questi supporter del calcio stanno giocando. Piuttosto che protestare per sé, essi sostengono di essere apolitici, semplicemente impegnati a proteggere coloro che intendono esprimere il proprio dissenso.

In Ucraina – in maniera molto simile agli esempi citati – sembra che un diverso tipo di supporter fanatici ed estremisti, a cui ci si riferisce come “Ultras”, abbiano costituito un’alleanza temporanea, che trascende le complessità geografiche e le accese rivalità tra club, con grave danno per il regime in carica. Tuttavia, le spaccature tra i gruppi Ultras partecipanti – molto affini alle differenze tra la variegata accozzaglia dei leader di Euromaidan – che sono momentaneamente sigillate, sono sintomatiche dell’oscurità del mondo politico…

View original post 1.505 altre parole

Annunci